Ho diritto alla disoccupazione in questi casi?

grafica di persone al lavoro

Vuoi sapere se hai diritto alla disoccupazione in caso di licenziamento o dimissioni?

La Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASPI) è entrata in vigore dal 1° maggio 2015. Si tratta dell’indennità mensile di disoccupazione, riconosciuta dall’INPS ai lavoratori subordinati che hanno perso involontariamente il lavoro.

Il diritto alla disoccupazione spetta dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro ed è riconosciuta ai lavoratori subordinati che presentino i seguenti requisiti:

  • stato di disoccupazione
  • requisito contributivo è necessario aver versato contributi contro la disoccupazione per almeno 13 settimane nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

In alcuni casi particolari sorgono DUBBI 🙄🙄 in merito al diritto o meno a tale indennità.

Ecco alcune domande frequenti…

Ho diritto alla disoccupazione dopo la fine di un contratto a termine? E nel caso di mancato superamento del periodo di prova?

La Naspi spetta se l’ultimo rapporto di lavoro si conclude non per volontà del dipendente. Nel caso quindi, della scadenza di un contratto a termine spetta la Naspi. Stesso discorso nel caso di mancato superamento del periodo di prova. Naturalmente in entrambi i casi occorre che sia rispettato il requisito contributivo prima indicato.

Ho diritto alla disoccupazione se il datore di lavoro non rispetta la lettera di impegno all’assunzione?

In caso di non rispetto della lettera di impegno all’assunzione da parte del datore di lavoro, non si ha nessun diritto alla Naspi. Essendo la lettera d’impegno una specie di contratto preliminare, qualora il datore di lavoro non rispetti l’impegno può configurarsi al limite un inadempimento contrattuale. Occorrerà tramite un legale rivolgersi al giudice per un  eventuale  risarcimento del danno.

Se hai  dubbi in merito a questo argomento contattami QUI

 

 

 

Condividi questo articolo su:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Parla direttamente con me...

Richiedi una consulenza

Social Media

Cerca nel Blog:

Categorie Articoli:

Categorie

Notizie più popolari

Ricevi le ultime novità

Iscriviti alla Newsletter

No spam, riceverai una email di notifica quando saranno diponibili nuovi aggiornamenti sul mondo del lavoro. 

Menù di navigazione

Articoli Correlati

Potrebbe Interessarti anche:

donna pausa lavoro

Ho diritto alla pausa se lavoro part time?

Spesso i lavoratori si chiedono : “Ho diritto alla pausa se lavoro part time?” In questo articolo rispondo al quesito, sintetizzando la normativa al riguardo😉 La pausa del lavoratore è una interruzione della prestazione lavorativa all’interno di un turno lavorativo. E’ senz altro un mezzo per  tutelare il benessere psicofisico dei dipendenti, in quanto riduce lo stress

dubbio frequenti maternità e lavoro

Dubbi frequenti maternità e lavoro

Il tema della maternità nel mondo del lavoro è molto rilevante. Dubbi frequenti sulla maternità e lavoro possono essere risolti conoscendo i diritti e le tutele delle lavoratrici madri, sia da parte delle stesse che dei datori di lavoro. Vediamo quindi quali sono i punti essenziali in merito al congedo di maternità e al congedo

Trattamento integrativo in busta paga dicembre: dubbi e chiarimenti

Molti dubbi emergono sul trattamento integrativo nella busta paga di dicembre. Lo troviamo alla voce “Trattamento integrativo L. 21/2020”. In questo articolo ti darò  informazioni utili e semplici per capire se ne hai diritto. Cos è il Trattamento integrativo Si tratta di un beneficio aggiuntivo (Bonus), posto a carico dello Stato e anticipato dai datori

donna che firma lettera impegno all'assunzione

Lettera di impegno all’assunzione: è vincolante?

Nell’ambito delle mie consulenze on line mi vengono spesso posti quesiti relativi alla lettera di impegno all’assunzione (o lettera pre- assuntiva) sia da parte dei candidati che delle aziende. Le domande sono del tipo: “Ho firmato una lettera di impegno all’assunzione: è vincolante ???” Oppure: “Puoi prepararmi una lettera pre-assuntiva per non farmi sfuggire questo

Richiedi una consulenza gratuita

Parla direttamente con me...